Cosa è Google Discover e come funziona

Cosa è Google Discover e come funziona

come funziona google discover

come funziona google discover

Google Discover è una nuova opportunità per generare traffico organico per il tuo sito web. Questa funzione è disponibile solo su dispositivi mobili e fornisce un feed di contenuti basato sugli interessi degli utenti. In questo articolo ti spiego come includerlo nei tuoi contenuti e nelle strategie SEO.

Se pianifichi le tue strategie SEO solo per posizionare il tuo sito nei risultati di ricerca, potresti perderti una nuova opzione a tua disposizione molto performante.

Seguendo il suo obiettivo principale, fornire la migliore esperienza alle persone, Google ha creato una fonte di contenuti che, in base ai loro interessi, mostra nuove pagine agli utenti senza dover accedere al motore di ricerca.

Questa nuova funzionalità si chiama Google Discover e offre grandi opportunità per coloro che vogliono ottenere più risultati con Google.

Cosa è Google Discover

Google Discover è una funzionalità di Google per dispositivi mobili che offre contenuti agli utenti in base ai loro interessi, senza dover necessariamente effettuare una ricerca.

Il servizio di Google per quanto riguarda la risposta nelle pagine della SERP rimane lo stesso. Solo che ora il motore di ricerca vuole migliorare l’esperienza dell’utente con un atteggiamento attivo e predittivo.

L’obiettivo principale è anticipare l’intento di ricerca e suggerire contenuti che potrebbero essere apprezzati dagli utenti.

A tal fine, Google ha creato un feed chiamato Google Discover, che funge da hub per i contenuti di interesse per gli utenti. È stato lanciato nel 2018, in linea con i cambiamenti annunciati dal motore di ricerca per i prossimi 20 anni. Uno di questi era cambiare la modalità di ricerca classica in un modo per ottenere informazioni senza la necessità di query.

Prima di allora, nel 2017, era già stato lanciato Google Feed, che conteneva anche contenuti e notizie rilevanti. Successivamente, questa funzionalità è stata perfezionata, sono stati aggiunti nuovi tipi di contenuto, le è stato assegnato un nuovo nome e aspetto ed è diventato Google Discover.

Con questo, Google va ben oltre l’essere un semplice strumento di ricerca e inizia a offrire nuove esperienze di scoperta dei contenuti.

Come funziona Google Discover

Dov’è questa risorsa che non ho mai visto? Se cerchi sul desktop non lo troverai, poiché Google Discover è disponibile solo per dispositivi mobili.

Dal tuo smartphone puoi accedere a Google Discover in tre modi:

  • tramite l’app Google (Android e iOS);
  • dal browser con l’URL google.com;
  • su alcuni dispositivi, scorrendo verso destra sulla schermata iniziale.

Nel menu in basso troverai una scheda chiamata Scopri, rappresentata da un simbolo di asterisco. Qui è dove si trova il feed. Puoi scorrere il feed proprio come sui social media. I contenuti sono visualizzati su schede, costituite da un’immagine, dal titolo, dalla sezione iniziale, dalla fonte e dalla data di pubblicazione.

Toccando la scheda si indirizza l’utente alla pagina del contenuto. Dai un’occhiata all’esempio qui sotto:

google discover come funziona

Il contenuto che appare nel feed è generalmente aggiornato, con post di poche ore o al max giornate. Ma Google può anche mostrare vecchi contenuti che hanno senso per l’utente.

Inoltre, i contenuti di Discover possono includere anche video, risultati sportivi, meteo, prezzi delle azioni, attrazioni dei festival musicali, uscite di film e molto altro. Per ogni contenuto, Google sceglierà il formato più appropriato.

Ma come fa Google a sapere quali sono i tuoi interessi e quali contenuti vorresti ricevere? Semplicemente perché Google sa tutto quello che cerchi nel suo motore di ricerca!

Tutte queste ricerche rappresentano problemi che sono stati presenti nella tua vita e che Google ritiene siano rilevanti per te. Ma non è tutto, se lo consenti, Google può accedere a una grande quantità di informazioni sulle tue interazioni su Internet.

Ecco cosa può utilizzare Google per personalizzare i contenuti di Google Discover:

  • attività web e app, compreso l’utilizzo di ricerca di Google, cronologia di Chrome, attività su siti Web, app e dispositivi che utilizzano i servizi di Google, registrazioni audio e vocali, dati di contatto per dispositivi;
  • cronologia delle posizioni e impostazioni, include i luoghi in cui sei stato, nonché i luoghi di casa e di lavoro.

Con queste informazioni, gli algoritmi determinano, in modo completamente personalizzato, quali contenuti dovrebbero apparire in Google Discover per ciascun utente.

Inoltre, Google capisce che non sempre funziona bene. Pertanto, l’app si basa sulla collaborazione dell’utente per creare una fonte di contenuto più pertinente. Per questo, ci sono diverse opzioni per personalizzare il tuo feed.

Nella pagina dell’app puoi indicare il tipo di contenuto che desideri ricevere, puoi anche dire a Google quali argomenti ti interessano.

Per alcuni argomenti che cerchi su Google, il motore di ricerca mostra un pulsante “segui”. Se fai clic su di esso, inizierai a ricevere contenuti relativi a quell’argomento.

Utilizziamo come esempio una ricerca di “ricette”, per la quale Google mostra una selezione di “Scoperta interessante”. Espandendo questa sezione, possiamo vedere suggerimenti dagli articoli di Google Discover sull’argomento.

L’app offre anche la possibilità di gestire gli interessi, così puoi vedere tutti gli argomenti che stai seguendo e scegliere se vuoi nasconderne qualcuno.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 5 Media: 5]