Come funziona Google my Business

Come funziona Google my Business

come funziona google my business - gubitosa pierfranco

come funziona google my business - gubitosa pierfranco

Google my Business è lo strumento di posizionamento web geolocalizzato per le aziende del territorio. Il buon funzionamento di un portale su internet passa attraverso una buona strategia di posizionamento web, un lavoro di ottimizzazione costante che si adegua ai progressi di Google. La stessa cosa accade per l’ultimo aggiornamento di Google My Business, lanciato nel giugno 2014, che rivoluziona la SEO locale.

Come funziona Google my Business?

Dare priorità alla zona commerciale di un’azienda

La visibilità di un’azienda è molto più importante nella sua “area commerciale”, che comprende le città e le regioni in cui opera. Naturalmente, queste aziende cercano di godere del miglior posizionamento web di Google in queste zone geografiche. L’idea è di raggiungere i tuoi clienti quando hanno bisogno dei tuoi servizi/prodotti e quando ti cercano su Google.

Per fare ciò, esperti di posizionamento web lavorano su 4 tipologie di risultati offerti da Google:

  • Risultati organici: i portali meglio posizionati nella ricerca effettuata (parole chiave).
  • Google+ Local: i portali associati a Google Maps, stabiliti in base alla posizione geografica.
  • Organici locali: i migliori portali per una ricerca specifica e geolocalizzata nella tua località.
  • Link sponsorizzati: annunci Adwords (a pagamento) che possono essere geolocalizzati.

La geolocalizzazione di un’azienda è fondamentale per lo sviluppo della sua attività. Più del 25% delle ricerche su Google sono locali e metà di queste ricerche sono relative a viaggi o ristoranti per effettuare una prenotazione.

Local SEO: prima e dopo

Prima di Google my Business

Prima della comparsa di Google My Business, la SEO locale veniva lavorata dai professionisti della SEO attraverso una pagina:

  • Google Directions per fornire le informazioni di Google Maps del cliente al motore di ricerca e lavorare contemporaneamente sui risultati organici locali.
  • Google+ local al fine di ottenere recensioni e foto e fornire informazioni utili e pratiche.

Tutto questo senza dimenticare la scrittura di contenuti destinati a migliorare il posizionamento web di link molto specifici.

Da quando nasce Google my Business

Da giugno 2014, Google My Business ha riunito (in un’unica interfaccia) le funzionalità di Google Addresses e Google+ local. In breve, nella sua home page, il colosso americano riassume perfettamente l’utilità del suo strumento:

Fatti conoscere gratuitamente su Google: Google My Business è la vetrina della tua azienda per chiunque voglia cercarlo su internet. Ottieni visibilità e attrattività nella ricerca di Google, Google Maps o Google+

Uno strumento decisamente rilevante per tutte le piccole attività con clienti interessati alle stesse materie e alle stesse passioni, come auto da collezione, piatti cinesi, pittura impressionista, ecc.

Le prove di Google My Business per le attività locali

Funzionalità complete in un unica interfaccia

L’interfaccia proposta da Google permette alle aziende di farsi conoscere e interagire con i propri clienti, beneficiando di interessanti dati statistici:

  • Dimensione Informativa: aggiornamento delle informazioni aziendali, inserimento di fotografie dell’immobile e/o visita virtuale dei locali
  • Social: diffusione di informazioni (eventi, novità, nuovi prodotti, ecc.), accesso alle opinioni pubblicate su internet e possibilità di risposta.
  • Statistica: ricerche effettuate dagli utenti di Internet per trovare l’azienda, dati sulle informazioni ricercate

Da segnalare che Google My Business è disponibile anche su smartphone e tablet tramite le applicazioni per Android e iOS, poiché il 95% di questi utenti effettua ricerche locali e 9 su 10 effettuano un acquisto.

Come funziona Google my Business, 5 motivi per utilizzarlo

Google sviluppa costantemente strumenti per aiutare i professionisti SEO: innovativi come sono, non sono sempre rilevanti. Ma è diverso per Google My Business. Se utilizzato in modo ottimale:

  • Maggiore visibilità da parte del motore di ricerca: uno spazio sia visivo che interattivo che attirerà l’attenzione dell’utente di Internet.
  • Una pagina con un design adattato: la moltiplicazione dei supporti implica attualmente proporre un portale che si adatta a tutti i formati. Gli utenti di Internet possono essere indirizzati alla pagina di Google My Business per fornire loro un’esperienza utente adeguata.
  • Una visibilità in prima pagina: con Google My Business è possibile apparire davanti ai risultati organici  e, creare traffico dalla propria pagina e dalla propria presenza su Google Maps.
  • Una strada percorribile per il posizionamento web naturale: sebbene non sia ancora sufficiente per affermare questa tendenza, è noto che una pagina ben ottimizzata offrirà visibilità, traffico e conversioni.
    In futuro, gli esperti di “Ricerca Locale” evocheranno la nozione di “Placerank” che potrebbe diventare un criterio applicato alle pagine Google My Business più rilevanti.

Google My Business, potente e facile da usare

Google è un motore di ricerca che soddisfa tutte le nostre esigenze, anche quelle che non pensavamo di avere. Una ricerca semplice come “ristorante” restituisce i primi risultati intorno alla posizione geografica. Così, possiamo contestualizzare le risposte.

Resta da ottimizzare il lavoro per valorizzare l’azienda locale nei confronti della concorrenza. Oltre a un portale aziendale di qualità, oggi si tratta di registrarsi in Google My Business.

Un’iscrizione accessibile a tutti

Nello specifico, per creare una pagina Google My Business, è sufficiente seguire questi passaggi:

  1. Vai al portale Google My Business.
  2. Fare clic sul pulsante blu “Registra la mia attività con Google”.
  3. Una volta in Google Maps, cerca l’azienda inserendo il nome e l’indirizzo nell’angolo in alto a sinistra. Altrimenti, seleziona l’opzione “Ho inserito correttamente il nome e l’indirizzo – Consentimi di inserire tutte le informazioni relative alla mia struttura”.
  4. Fare clic su “Continua” dopo aver selezionato la casella “Sono autorizzato a gestire questa struttura e accetto le Condizioni d’uso”.
  5. Fase di convalida dell’account. È possibile posticiparlo cliccando su “Continua e convalida in seguito”.
  6. Completa il profilo Google My Business nel modo più dettagliato possibile tutte le forme proposte: orari di apertura, numero di telefono, portale web, indirizzo postale, ecc.

Questa procedura consentirà di migliorare il posizionamento web nei risultati geolocalizzati e in Google Maps.

Per dare una spinta al tuo SEO locale ti spiego come funziona Google my Business

Ottimizza la tua Local SEO

Sebbene Google My Business sia uno strumento formidabile che deve essere utilizzato e regolato correttamente, non dobbiamo dimenticare la SEO locale in altri modi più tradizionali:

  • Menzione della posizione nelle etichette delle pagine e nei titoli.
  • Dati di contatto in formato microdati per ottimizzare la descrizione del tipo di informazione. Questo suppone l’integrazione della proprietà GEO per indicare la latitudine e la longitudine della località: supporto Google.
  • La presenza negli annuari locali di qualità.
  • L’immagine locale della pagina web attraverso il collegamento con i partner locali (link).

Non dobbiamo dimenticare i fattori evidenti come la produzione regolare di contenuti di qualità, la qualità dei collegamenti e l’ottimizzazione tecnica irreprensibile del portale aziendale.

Tramite l’account Adwords, mantenere le esternsioni del sito web

La SEO locale di Google My Business può essere associata alle azioni commerciali di Google Adwords per attirare rapidamente l’attenzione dei navigatori web localizzati o che effettuano ricerche nei dintorni. Le campagne che utilizzano le estensioni di luogo hanno una percentuale di clic media superiore al 10%.

Possiamo utilizzare i vantaggi dell’estensione del luogo per potenziare il SEO locale associandolo alle campagne Adwords. Per fare ciò, segui questi passaggi:

  • Connettiti all’account Adwords
  • Fai clic su “Estensioni annuncio
  • Seleziona “Mostra: Posiziona estensioni” che appare nel menu a discesa nella parte superiore della tabella
  • Seleziona “Aggiornamenti” dal menu a discesa accanto ad esso
  • Fai clic su “+ Estensione” per associare l’account alla pagina Google My Business

Una volta fatto, puoi assegnare uno o più indirizzi a campagne o gruppi di annunci utilizzando i filtri. Va notato che puoi monitorare le prestazioni del tuo account Adwords attraverso la tabella delle statistiche.

Conclusione

Google My Business è diventato essenziale per ottenere una SEO locale e pertinente. Lo strumento è adatto alle attività commerciali come liberi professionisti, ristoranti o parrucchieri, per esempio. Di contro, secondo me,  arriva un punto in cui ci chiederemo se questo strumento non ridurrà l’area di azione di un’azienda che vuole raggiungere un mercato più ampio.

Ok, ma una volta che ho capito come funziona Google my Business cosa posso fare in concreto?

Sicuramente dovresti contattare un’agenzia di posizionamento web a Milano, che sappia associare la tua impresa al mercato nazionale e non solo locale. Che ti segua in tutte le fasi del posizionamento su Google ma, soprattutto che continui a gestire i tuoi posizionamenti web mensilmente in modo da mantenerli sempre nelle prime posizioni per le Keyword scelte.