Come scrivere contenuti ottimizzati per Google

Come scrivere contenuti ottimizzati per Google

Essere in prima pagina di Google e far trovare i propri contenuti interessanti, è molto importante, dato che tutti i navigatori del web italiani che cercano qualcosa in internet lo fanno attraverso il più noto motore di ricerca al mondo.

Avere un proprio articolo oppure la home page del proprio sito sulla prima pagina dei risultati di Google significa portare sul proprio sito web centinaia o migliaia di navigatori (a seconda dell’importanza dell’argomento trattato) che altrimenti andrebbero su siti di “colleghi” o su altri siti in generale.

Ma come possiamo far compare un nostro articolo,

un proprio contenuto sulla prima pagina di Google ?

Non esiste la certezza di essere in prima pagina ma se seguiamo alcune regole che possiamo racchiudere con un acronimo SEO, che significa “Search Engine Optimization”, ovvero, traduzione letterale in italiano, “ottimizzazione per i motori di ricerca” possiamo aiutare il nostro sito web / articolo del blog ad essere più visibile di altri simili

Cosa sono le parole chiave e perché sono importanti

Prima regola fondamentale per iniziare con il piede giusto è individuare la parola chiave per cui si vuole posizionare il contenuto da scrivere su Google; è bene che ogni articolo, ogni pagina, ogni contenuto in generale sia ottimizzato per una sola parola chiave, perché su quella parola chiave si costruisce l’intero contenuto; ottimizzare un contenuto per più parole chiave significa aumentare i tempi di posizionamento del contenuto.

Utilizzare sinonimi

Una volta scelta la  parola chiave che si vuole ottimizzato per il SEO, è bene ripeterla nel contesto  alcune volte ma, utilizzare anche sinonimi o varianti simili della parola chiave scelta, è una buona pratica di Copywriting, infatti l’algoritmo di Google è in grado di capire quando alcune parole sono sinonimi di altre, quindi li posiziona in base alla query di ricerca anche se si utilizzano sinonimi; pare ovvio che non bisogna utilizzare più i sinonimi della parola chiave, ma il contrario, perché, Google è pur sempre una macchina e bisogna aiutarla a capire quale sia effettivamente la parola per cui si vuole ben posizionare l’articolo.

La lunghezza dell’articolo minimo 500 parole

Come scrivere contenuti ottimizzati per Google

Come scrivere contenuti ottimizzati per Google

Il contenuto di un articolo da posizionare è molto importante e deve essere né troppo lungo né troppo corto. Quindi quanto deve essere lungo un contenuto per riuscire nel nostro intento, ovvero posizionarsi in prima pagina di Google?

Google, oggi come oggi, premia chi dà informazioni esaustive e complete agli utenti, e non è possibile fare questo senza scrivere articoli sufficientemente lunghi.

Diciamo che un articolo base dovrebbe essere composto almeno da 500 parole. La lunghezza di un contenuto web dipende anche dal tipo di argomento da trattare, se si può esaurire in poche righe e dare comunque la risposta a una domanda, anche articoli di 300 parole sono sufficienti, ma di solito, chi cerca informazioni su Internet, si aspetta di trovare contenuti elaborati e che siano espressione di qualcuno che sia esperto nell’argomento trattato.

Paragrafi o elenchi per facilitare la lettura

Utilizzare paragrafi ed elenchi per rendere la lettura meno pesante e più fluida, se il vostro visitatore si trova davanti a migliaia di lettere tutte attaccate senza una foto, un paragrafo un grassetto che stacchi la vista, rischiate di stancarlo e come risultato lascia la vostra pagina senza aver ottenuto quello che cercava.

Back Link interni e/o esterni

Un altro elemento molto apprezzato da Google è la presenza di backlink che portino gli utenti ad altri contenuti o del proprio sito web oppure a siti web esterni che possano permettere agli utenti di approfondire singoli aspetti del tema trattato nel contenuto ottimizzato. Più è autorevole il sito che si sceglie di linkare e meglio si posizionerà la pagina.

[Voti: 5    Media Voto: 5/5]